Scopri perché Wild FS ha sorpreso la stampa

Wild FS, la nostra prima e-mtb elettrica a doppia sospensione, ha attirato l'attenzione dei mezzi di comunicazione specializzati di tutto il mondo per la sua versatilità, maneggevolezza e design. Vuoi sapere che cosa hanno detto di lei quelli che l'hanno già provata?

La rivista francese non ha dubbi, 9/10 alla nostra Wild FS e un verdetto chiaro: “È valsa la pena attendere: una ebike sobria, efficiente e incredibilmente divertente”. Chris Caprin, il tester della rivista, afferma che “la flessibilità del motore Shimano e l'eccellente geometria della bici offrono una trazione significativa in salita”.

VTT Mag rivela inoltre che “l'eccellente distribuzione delle masse consente un equilibrio e una trazione eccezionali” e conclude dicendo: “Amo la vivacità e la manovrabilità della Wild FS”.

Anche la rivista tedesca Emtbnews si è lanciata a scoprire nei particolari la nostra Wild FS con un test nel quale ammira “la combinazione di ruote da 29 con un’ampia corsa e una sensazione di sospensione a tutto tondo, il cui risultato è un’ eMTB con cui fare praticamente di tutto”, oltre al rendimento e all’integrazione della batteria con il motore Shimano. Puoi leggere il test completo seguendo questo link.

Dani Pérez, di Solobici, indica che si tratta di un telaio “accuratamente pensato in ogni senso”, che “ottimizza le caratteristiche della sua sospensione con una cinematica adatta ad ogni condizione”.

Il tester di SoloBici, che descrive la Wild FS come una “e-bike per tutti gli usi, ma molto divertente”, evidenzia la sua originale geometria: “Il suo tubo superiore corto (…) potrebbe sembrare quello di una bici poco sportiva, secondo le tendenze attuali del mercato, ma tutto è pensato”, spiega: “Essendo bici più pesanei, molto più di una non elettrica, la stabilità è perfettamente compensata, ed essendo corta, l’abbiamo controllata meglio di qualsiasi altra e-bike provata”, conclude.

Dani ha valutato molto positivamente anche la sua piastra metallica protettiva: “Abbiamo ricevuto qualche colpo serio nella zona del movimento centrale e sinceramente siamo stati grati che vi fosse”.

Dopo un tale giudizio, non sorprende che la nostra elettrica full suspension sia stata un “successo totale” nello scorso Sant Andreu Festival Solo Bici by Shimano, così come hanno descritto sul sito della rivista.

Olivier Béart, cofondatore della rivista francese Vojo Mag, è stato un altro dei giornalisti che ha avuto l'opportunità di testare la nostra Wild FS. Cosciente che lanciare una doppia sospensione elettrica sia “più che aggiungere un motore e una batteria a un telaio esistente”, Olivier loda nella sua analisi la geometria specifica della Wild FS, nonché la sua efficienza e maneggevolezza: “Il rapporto con la Occam è reale, l’allineamento delle masse apporta davvero qualcosa in più a livello di comportamento e rende possibile ottenere una bici “easy”, divertente e a proprio agio su tutti i terreni”, indica.

Il prestigioso site britannico Bike Radar ha le idee chiare: “La prima e-MTB di Orbea è davvero selvaggia”. Colin Levitch sottolinea inoltre che “il motore e la batteria sono integrati in modo intelligente”, oltre alla “facile sostituzione della batteria”. Bike Radar conclude ricordando che la Wild FS è una delle prime e-bike a disporre del nuovo sistema Steps E-8000 di Shimano, il motore più leggero e compatto del mercato.

Non è stata però solo la stampa specializzata a parlare del lancio della nostra rivoluzionaria e-bike da MTB. Juan Castro, del giornale sportivo Marca, il più letto in Spagna, evidenzia la “versatilità” e il “dinamismo” della Wild: “ha un comportamento incredibilmente nobile sia in salita sia in discesa (…) un vero piacere per le gambe, versatile ed adatta a qualsiasi pubblico”, termina.

Anche El País, il quotidiano spagnolo più diffuso, descrive nella sua edizione digitale il boom delle biciclette a pedalata assistita, includendo Orbea come marchio di rilievo nell'articolo “Perché tutti sceglieremo la bici elettrica”.

La rivista MTB Pro aveva già annunciato in un suo articolo che la Wild FS avrebbe fatto passi da gigante nell'evoluzione delle e-bike da Trail. Una sensazione che è stata confermata dopo il test svolto nella Sierra de Guadarrama dal redattore Iñaki Gavín: “Si nota molto per la vivacità e si difende in modo brillante, mostrandosi agile e maneggevole. La posizione di guida naturale è perfettamente compensata, in modo che l'e-bike aderisca sempre bene e trasmetta sicurezza anche prendendo le curve a velocità elevata”, scrive.

Simone Lanciotti, redattore del sito italiano Ebike Cult, indica l'agilità e la maneggevolezza  come principali virtù della Wild FS, frutto delle soluzioni che offre la sua particolare geometria: “Orbea ha deciso di stravolgere una tendenza che, oggi, va per la maggiore in tutti gli ambiti della Mtb: accorciare il tubo superiore per incrementare la maneggevolezza”, spiega.

In quanto al comportamento della nostra doppia sospensione sul terreno, assicura che “sorprenderà”: “Guidare una Mtb a pedalata assistita con una simile agilità è davvero un piacere”. Infine, Ebike Cult elogia l'assistenza del motore, “sempre efficace e ben prevedibile”.

Per quanto riguarda le bici elettriche da montagna, E-MountainBike è il mezzo di informazione di riferimento in Germania. Moritz Dittmar, redattore della rivista, ha riportato il lancio della nostra e-mtb a doppia sospensione, indicando che “come altri fabbricanti, Orbea ha deciso di integrare la convenzionale batteria Shimano esterna nel telaio”, con l'obiettivo di sottrarre peso alla bicicletta.

Oltre alle prime analisi realizzate da queste testate, le riviste e i siti specializzati in MTB e biciclette a pedalata assistita più importanti del mondo hanno commentato il lancio della nostra Wild FS: le tedesche Pedelec & E-bikes e Bike Magazin , le americane BikeRumor e Bicycling, la britannica Mountainbike Rider, le francesi Velo Vert e VTTAE.fr, la spagnola Todo Mountainbike

Etichette

Voci relative

9 months fa

Regina del divertimento

Laufey is a master of fun with multiple wheel sizes, burlier tires and suspension forks that look and function just like yours.

1 year fa

Orbea Lab: Come superare “l’ansia da autonomia”

Fabbricare una bicicletta elettrica con maggiore autonomia comporta solitamente l’aggiunta di una batteria più grande, e un telaio sufficientemente grande e resistente da accogliere la batteria in modo sicuro. Ma ciò significa un aumento del peso. Per chi cerca maggiore assistenza possibile e autonomia per la propria bicicletta elettrica, questo compromesso vale la pena. Altri cercano qualcosa di diverso, come una guida più leggera, naturale e divertente.

1 year fa

Orbea Lab: Ossessionati dai dettagli

La Oiz ha l’instradamento interno del blocco più elegante e integrato del mercato, una soluzione che abbiamo chiamiamo “Inside Line”.

Esta web utiliza cookies propias y de terceros para su correcto funcionamiento y para fines analíticos. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos.
Privacidad